Il matrimonio: oltre la cultura dominante, una vocazione straordinaria (LEZIONE 1)

Immagine di mons. Luigi Negri mentre parla

Pubblichiamo il video della lezione sul matrimonio tenuta da mons. Luigi Negri, allora Arcivescovo di Ferrara, il 13 marzo 2015 (Incontri per fidanzati e sposi – Ufficio Famiglia Diocesi di Ferrara).

Nel percorso, ricco di spunti e di riflessioni molto attuali, da un lato egli mostra la straordinaria grandezza della vocazione del matrimonio, sottolineando il grande valore ad esso attribuito dal Magistero e la natura di Chiesa domestica della famiglia, dall’altro la lontananza da tale prospettiva generata dalla cultura dominante, molto diffusa anche tra gli stessi cattolici.

Recuperare la concezione autentica del matrimonio alla luce dell’insegnamento di Giovanni Paolo II e di Benedetto XVI, approfondire la natura della lontananza da essa, la minaccia gravissima rappresentata per la famiglia, mostrarne le origini storiche e culturali, sono alcuni dei passaggi di tale intervento, indicati dallo stesso mons. Luigi Negri come aspetti al quanto utili per vivere il rapporto tra uomo e donna senza riduzioni e banalizzazioni.

Il testo al quale si fa riferimento nella lezione è Vivere il matrimonio. Percorso di verifica per fidanzati & sposi (edizioni Ares) di Luigi Negri (qui l’introduzione dell’autore).

Di seguito il sommario dei principali argomenti trattati durante la lezione:

0 – Introduzione: i termini della questione
1 – Una vocazione straordinaria: il matrimonio secondo il Magistero
2 – L’origine della lontananza: un’antropologia fondata sul potere, l’individuo re
3 – Il rapporto con l’altro ridotto a ricerca del benessere
4 – La negazione della radicale differenza uomo-donna e l’alterazione del contesto giuridico
5 – L’impossibilità della famiglia senza una ragione aperta al Mistero
6 – L’attacco alla famiglia perché esperienza della gratuità di Dio
7 – La famiglia come Chiesa domestica rende possibile la quotidianità della fede
8 – La famiglia è parte di un popolo
9 – La disgregazione della famiglia è innanzitutto in noi
10 – Occorre partire da sé e riconoscersi in rapporto con l’Infinito
11 – Il rapporto come segno del Mistero
12 – Il criterio fondamentale di verifica: l’amore a Cristo
13 – La testimonianza del beato Odoardo Focherini


(Incontro per fidanzati e sposi – Ufficio Famiglia Diocesi di Ferrara – 13 marzo 2015)

La seconda lezione, Il matrimonio alla luce dell’esperienza della propria umanità, è visibile qui